Las Islas Malvinas son Argentinas…

Mi hanno sempre affascinato le mappe ed i planisferi. Fin da piccolo mi piaceva osservarne i dettagli, leggere nomi di paesi che, pur ricordandone il nome, non avevo la più pallida idea di dove fossero realmente sulla mappa.

In particolare mi piaceva perdermi nel grande blu degli oceani che separano i continenti e scoprire tutti quei piccoli puntini che hanno dei nomi, tutte quelle minuscole strisce di terra che popolano l’oceano atlantico e quello pacifico e che portano sempre con loro, come carcerati con una palla di metallo al piede, un nome di un’altra nazione tra parentesi. Isole che hanno perso il treno delle grandi lotte per l’indipendenta del 19° e 20° secolo e continuano a dipendere dal governo di una nazione lontanta migliaia di chilometri o, molto spesso, dall’altra parte dell’equatore. Esempi sono la Nuova Caledonia, isole al largo dell’Australia (Francesi) o le isole Samoa (USA), o l’isola di sant’elena (UK). Colonie moderne, sfruttate non più per le loro risorse naturali come accadeva in passato, ma per la loro posizione strategica. è il caso delle Folklands, arcipelago al largo della patagonia Argentina, che nelle mappe “europee” sono marchiate con UK, Isole inglesi in sostanza.

A parte la distanza dalla madre patria, niente di eccezionale se non fosse che nelle mappe sudamericane non sono le folklands, ma solo “Las Malvinas” e portano tra parentesi il nome dell’Argentina. La faccenda si fa complicata ed allora inizia a materializzarsi la parola Malvinas dappertutto intorno a noi come per tutte le cose che non noti e che non appena ne senti il nome inizi a vedere in ognidove. Scritte sui muri di Buenos Aires che ribadiscono che “las Malvinas fueron, son y seran Argentinas.”

Ma allora qual è il vero nome di queste isole ed a chi appartengono? La risposta dipende dai punti di vista e come due facce della stessa medaglia i nomi si alternano a seconda che l’interlocutore sia Inglese o Argentino.Ma a DoppiaEffe non basta, bisogna andare a fondo e allora via a studiare, vedere mostre fotografiche e musei. Le Malvinas/Folklands sono in acque territoriali Argentine, ma gli Inglesi le occuparono nel 1833 e non l’hanno più mollata da allora e da allora è nato un villaggio su queste isole, un villaggio di sua maestà dove si guida a sinistra.

L’Argentina non ha mai digerito questa occupazione ed in piena fomentazione nazionalista e per dare una spinta all’ultimo regime militare nel 1982 mettono su in fretta e furia una campagnia militare per conquistare le Malvinas. La campagna è disastrosa, vengono mandati a combattere qualche migliaio di ragazzi di 18-20 anni, molti dei quali moriranno nella furia della battaglia con i “Pirati Inglesi” che hanno dalla loro un attrezzatura più moderna, la Tatcher, ed un paio di sottomarini nucleari che tirano giù delle navi  dell’”Armada Argentina” causando la maggior parte delle perdite di vite umane.

Come un boomerang questo fallimento fa cadere il regime militare in Argentina dove lentamente si ripristina la democrazia. Tuttavia questa storia delle Malvinas continua ad essere una ferita aperta nella società Argentina ed è come se si ignorasse la presenza Inglese nelle isole continuando a far finta che gli inglesi non ci siano mai stati nelle Malvinas, come se dall’inizio dei tempi le malvinas fossero argentine. Ed allora le mappe da queste parti indicano le malvinas come territorio argentino forti del fatto che le nazioni unite non le hanno mai riconosciute come Inglesi, ed Ad Malvinasnia-toccare-linfinito/”title=”” >Ushuaia si fesMalvinasl 30° anno di “Ushuaia capitale de las Malvinas” anche se gli Argentini non possono entrare nelle Malvinas e i “Pirati Inglesi” non possono attraccare nei porti Argentini…

IMG_5546.JPG

IMG_6115.JPGIMG_6121.JPGIMG_6110.JPG

Commenti su Facebook

commento

You may also like...

4 Responses

  1. Ivanna scrive:

    Si scrive Falkland!!! ihihihih!! :D
    cmq si dice che….(wiki) questa vittoria sia stata determinante per risollevare la popolarità del primo ministro inglese Margaret Thatcher e a salvarne la carriera politica. Che amarezza….

  2. Hanna scrive:

    Looks nice! All the Best Hanna

  3. Ivanna scrive:

    Sai cosa hanno detto sta mattina al TG….che ci sarà un referendum per decidere se rimanere britannici o meno…
    http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2012/06/12/Trenta-anni-fa-finiva-guerra-Falkland_7024270.html

Cosa ne pensi?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: