Bianco assoluto

Dopo i primi due giorni a spasso per il Sud Lipez, il terzo giorno di strada verso Uyuni comincia con la visita della bellissima Laguna Colorada:

La notte dormiamo in un albergo vicino al Salar de Uyuni…e’ un albergo di sale, tutto e’ fatto con mattoni di sale, dalle pareti ai tavoli, alle sedie. E’ molto particolare e carino, e non fa il freddo boia delle sere precedenti. L’ultima cena col gruppo trascorre tranquilla a chiacchierare fino a quando la padrona non ci caccia a letto per chiudere definitivamente la porta dell’albergo. Unica amarezza della serata vedere l’alcool che scorre a fiumi…DoppiaEffe sara’ vecchia, ma dopo essere dovuti ricorrere all’ossigeno della guardia medica, e’ giunta alla conclusione che si puo’ stare senza bere per una sera quando stai dormendo a quasi 4000mt…
Il giorno seguente la sveglia suona alle 4, alle 4:30 siamo dentro la jeep diretti al Salar de Uyuni, l’obiettivo e’ aspettare qui l’alba:

Non ci sono parole per descrivere il bianco acceccante che ci circonda: bianco fino all’orizzonte, lo sguardo puo’ vedere solo il bianco del salar e l’azzurro del cielo. Bianco perfetto, luminoso, figure geometriche di sale sul terreno, e lo spettacolo più’ impressionante si ha nei punti in cui l’acqua della recente stagione delle piogge non si e’ ancora asciugata, e il salar diventa uno specchio per il cielo. Que encanto:

Enorme lago primordiale, a noi piace di più’ la versione per la quale il salar sarebbe un’enorme distesa di lacrime e latte materno di Thunupa, separata dal suo figlio per futili motivi di gelosia.

I 4 giorni a zonzo in jeep ci garbano assai, innanzitutto per la compagnia: nella jeep siamo nell’ottima compagnia di Nicolas e Aude, una coppia francese che vive a Grenoble, in giro per il suo tour du monde da circa 8 mesi. Gli argomenti in comune non ci mancano! Nicolas parla italiano perche’ ha fatto un anno in Italia in Ersmus, mentre la EffeFemmina parla francese causa Erasmus a Strasburgo…tutti parliamo inglese…ma decidiamo di eleggere lo spagnolo come lingua ufficiale del gruppo…che diamine, siamo in Sud America, fanculo l’inglese! Aude e Nicolas si rivelano ottimi compagni di viaggio, infatti dopo Uyuni ci sposteremo insieme in Amazzonia e fino al confine col Peru’.
La nostra guida, Raoul, e’ un po’ schiva e parca d’informazioni, e soprattutto e’ maniaco della musica da discoteca: il pomeriggio ci propina improbabili hits de boliche, io piuttosto mi sparerei tutto il repertorio di musica romantica boliviana.
Pero’ ci divertiamo:

 

Qualche info:

  • per visitare le lagune e il Salar de Uyuni si deve prenotare un tour, essendo impossibile girare in autonomia per assenza di autobus, strade e segnaletica, con l’aggiunte di un’altitudine elevata.
  • abbiamo prenotato presso l’ostello Valle Hermoso di Tupiza per 1300 bolivianos (prezzo standard) un tour di 4giorni e 3 notti che include trasporto,cibo e pernottamento (incluso sacco a pelo).
  • i tour sono standard, fanno tutti lo stesso giro, quindi a fare la differenza sono il cibo e le guide: il cibo nel nostro era buono e abbondante per tutti e 8.
IMG_0622.JPGIMG_0635.JPGIMG_0638.JPGIMG_0652.JPGIMG_0659.JPGIMG_0675.JPGIMG_0680.JPGIMG_0683.JPGIMG_0684.JPGIMG_0689.JPGIMG_0693.JPGIMG_0698.JPGIMG_0695.JPGIMG_0702.JPGIMG_0719.JPGIMG_0725.JPGIMG_0736.JPGIMG_0761.JPGIMG_0763.JPGIMG_0766.JPGIMG_0768.JPGIMG_0803.JPGIMG_0802.JPGIMG_0808.JPGIMG_7249.JPGIMG_7250.JPGIMG_0813.JPGIMG_0810.JPGIMG_0811.JPGIMG_0812.JPGIMG_0814.JPGIMG_7314.JPGIMG_7316.JPGIMG_7317.JPGIMG_7319.JPGIMG_7320.JPGIMG_7330.JPGIMG_7322.JPGIMG_7337.JPGIMG_7340.JPGIMG_7253.JPGIMG_7256.JPGIMG_7259.JPGIMG_7264.JPGIMG_7276.JPGIMG_7283.JPGIMG_7287.JPGIMG_7288.JPGIMG_7291.JPGIMG_7296.JPGIMG_7301.JPGIMG_7312.JPGIMG_0694 (2).jpgIMG_7313.JPG
MVI_7325.MOVMVI_7323.MOVMVI_7275.MOVMVI_7307.MOV

Commenti su Facebook

commento

You may also like...

2 Responses

  1. claudia scrive:

    che invidia……

  2. mdlle scrive:

    Quindi anche tanti nuovi amici… ma che bellezza…

Cosa ne pensi?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: