Las Cataratas de Iguazù

Mi è capitato di commuovermi leggendo un libro, guardando un film, ammirando per la prima volta i quadri di Van Gogh al Musèè d’Orsay, guardando un vecchio per strada che mi ricordava i miei nonni…ma non mi era mai capitato di commuovermi, e restare ammutolita, di fronte a una meraviglia naturale.

 

 

 

Fino a quando non siamo arrivati a Iguazù. Non ci sono parole per descrivere la grandiosità, l’immensità, la forza delle Cataratas di Iguazù. Non ci sono parole, dovete vedere con i vostri occhi, non è una cascata, sono più di 270!:

 

Le cascate si trovano al confine tra Argentina e Brasile, ed è possibile visitare entrambi i lati.

Nel lato argentino le cascate sono a pochi metri di distanza, si cammina in mezzo alla foresta, con bei panorami, e circondati solo dalla jungla, le scimmie e i coatis, bastardissimi animali provvisti di lunga coda tipo opossum, che hanno cercato di assalire la nostra merenda. Nel lato brasiliano le cascate sono più lontane, ma…è bellissimo. Sarà che il giorno che abbiamo visitato il lato brasiliano la diga che regola l’acqua del fiume era aperta, e la portata del fiume era portentosa…ma la vista d’insieme, vedere contemporaneamente la Gorga del Diablo e altre 20 cascate diverse, il rumore che si produce…è bellissimo, bellissimo.
DoppiaEffe concorda che questo sia il posto più bello e magico visitato fino ad ora.

Tips:

  • abbiamo passato due giorni alle cascate: partenza il lunedì all’ora di pranzo da Buenos Aires, e arrivo la mattina successiva a Porto Iguazù alle 8 del mattino (19 ore di viaggio :O ). Visita del lato argentino delle cascate per tutta la giornata. Consigliamo di fare prima il circuito inferior che è il più bello con visita e piccolo tracking all’isola di san martin. Cercate di portare del cibo e dell’acqua con voi perchè al parco costa tutto un sacco e perchè ci sono un bel pò di avvoltoi che volano in cerchio aspettando un bel turista svenuto…Il giorno successivo visita del lato brasiliano, e ritorno a Porto Iguazù alle 3:30, per prendere il bus per Buenos Aires delle 17. Il tempo per la visita è stato assolutamente sufficiente, abbiamo camminato in lungo e in largo per i due parchi; In sostanza due giornate piene bastano, tuttavia se avete soldi da spendere per le varie attività “extra” potrebbe servirvi un altra giornata (c’è la possibilità di andare con la barca sotto le cascate, oppure di salire su una barca a remi per fare il paseo ecologico che ti porta sul fiume in mezzo alla foresta tropicale, etc.)
  • abbiamo viaggiato con Via Bariloche (andata) e Crucero del Norte (ritorno), prenotando direttamente su www.plataforma10.com per evitare le commissioni delle agenzie, provando sia il bus semicama, che quello cama per tastarne le differenze: nel cama la poltrona è più larga e morbida, ma sul semi-cama si viaggia lo stesso in modo spettacolare, visto che lo schienale si ribalta quasi completamente; il cibo è incluso in entrambi ed il semi cama costa quasi 100 pesos in meno.
  • per arrivare al lato brasiliano avete due strade: un autobus diretto per le cascate (50 pesos), che è gestito da Crucero del Norte e parte alle 8:10 dalla stazione omnibus di puerto Iguazù e ad altri orari (ce ne sono pochi quindi informatevi sugli orari il giorno prima), oppure organizzarvi con i bus locali (30 pesos). Il bus diretto vi aspetta mentre fate i controlli doganali per l’ingresso in Brasile e viceversa e vi porta direttamente al parco, mentre il bus locale…non aspetta :D ma 20 minuti dopo ne arriva uno nuovo, però poi bisogna cambiare per la strada per prendere il bus che porta al parco, quindi è abbastanza fattibile. Il consiglio? prendete quello diretto, abbiamo perso un sacco di tempo aspettando i vari bus locali! (non sapevamo del bus diretto…)
  • fate prima il lato argentino e poi quello brasiliano, viceversa è meno spettacolare.
  • pare ci sia la più grande centrale idroelettrica del mondo (ITAIPU)) a qualche kilometro di distanza, che fornisce la quasi totalità dell’energia richiesta dal Paraguay. Magari una visita potrebbe essere interessante

Enjoy the pictures!

IMG_5979.JPGIMG_5980.JPGIMG_5983.JPGIMG_5991.JPGIMG_5993.JPGIMG_5997.JPGIMG_5999.JPGIMG_6009.JPGIMG_6014.JPGIMG_6010.JPGMVI_6022.MOVIMG_6013.JPGIMG_6019.JPGIMG_6017.JPGIMG_6020.JPGIMG_6024.JPGIMG_6027.JPGIMG_6028.JPGIMG_6029.JPGIMG_7705.JPGIMG_7706.JPGIMG_7707.JPGIMG_7715.JPGIMG_7716.JPGIMG_7729.JPGIMG_7726.JPGIMG_7735.JPG
IMG_7767.JPGIMG_7768.JPGIMG_7769.JPG


Lato Brasiliano:

IMG_6033.JPGIMG_6037.JPGMVI_6049.MOVIMG_6045.JPGIMG_6046.JPGIMG_6041.JPGIMG_6048.JPGIMG_6051.JPGIMG_7971.JPGIMG_6057.JPGIMG_6056.JPGIMG_6062.JPGIMG_6063.JPGIMG_6067.JPGIMG_7998.JPGIMG_8020.JPGIMG_8029.JPGIMG_8034.JPGIMG_8035.JPGIMG_8041.JPGIMG_8065.JPGIMG_8066.JPGIMG_8091.JPGIMG_8115.JPGIMG_8118.JPGIMG_8121.JPGIMG_8122.JPGIMG_6077.JPGIMG_6074.JPGIMG_6075.JPGIMG_6076.JPG

Commenti su Facebook

commento

You may also like...

3 Responses

  1. Clarudda scrive:

    COSA MI SONO PERSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! STO SOFFRENDO…………
    Un bacio grande a presto

Cosa ne pensi?