Japan Rail Pass: conviene veramente?

Prima di partire in Giappone ci siamo torturati con questa domanda. Il JR Pass è un pass ferroviario utilizzabile solo per gli stranieri (e acquistabile solo all’estero, infatti) che permette di viaggiare illimitatamente sui treni giapponesi per una durata fissa di giorni.

Un Pass di 15 giorni costa 46390 Yen, mentre uno di 21 giorni costa 593,50 Yen. Il pass permette di prendere i treni super veloci (anche se non tutti), e di usufruire di tutta la linea JR: non di tutte le ferrovie, però, perchè esistono diverse linee private.

Visto il costo elevato, abbiamo ponderato con calma la scelta se comprarlo o meno. E alla fine abbiamo deciso di non comprarlo. Qui vi spiego perchè: in questo post non c’è nessuna pretesa di “verità”, perchè la decisione di comprare il pass è strettamente personale, e dipende da mille variabili diverse (quanto starete in Giappone e come vi piace viaggiare, principalmente). Voglio solo testimoniare che viaggiare senza il Pass è fattibile, semplice, ed economico. Certo, tra le nostre esperienze giapponesi non possiamo annoverare il super veloce shinkansen, però possiamo annoverare un’amicizia con una coppia di giapponesi folli conosciuti proprio sul bus ;)

Una buona parte di amici e conoscenti che ha viaggiato in Giappone ci aveva consigliato di comprare il pass, perchè permette di risparmiare sugli spostamenti. Ma da qualche lettura online, e da una chiacchiera con Antonia e Valerio, che hanno viaggiato da backpacker in GIappone qualche mese fa, emergeva invece la possibilità di viaggiare in modo molto più economico non prendendo il pass. Quando abbiamo cominciato a cercare info eravamo già in Costa RIca, e qui si è presentato il primo problema: il pass va acquistato all’estero, e in Costarica non viene venduto. Avremmo dovuto comprarlo negli USA, e farlo spedire in Giappone. Uhm, ok, quindi a una spesa già alta avrem dovuto aggiungere un altro investimento di 28 USD a testa (una bella cifra per chi viaggia low cost, e con 28 USD sa di poter pagare un bel po’ di cose in una giornata….).

Poi abbiamo fatto qualche conto: dovendo stare in Giappone per un mese, avremmo dovuto comprare il pass di 15 o 21 giorni: incidenza sul budget pari a più di 25 USD al giorno, decisamente troppo. Così ci siamo detti: non facciamolo, vediamo come va.

Ed è andata benissimo, oltre ogni aspettativa!

Qui le nostre spese per gli spostamenti:

  • Tokyo – Takayama bus, 6650 Yen (si può trovare a meno, noi abbiamo viaggiato nella settimana dell’Ubon, quando tutto era pienissimo!)
  • Takayama – Shiragawa Go – Kanazawa bus, 4450 Yen
  • Kanazawa – Kyoto , bus, 4400 Yen
  • Kansai Pass , mezzi misti, 5000 Yen (pass di 3 giorni per girare nel Kansai)
  • Kyoto – Okayama , treno locale, 3600 Yen
  • Okayama – Naoshima , treno locale, 1160 Yen
  • Okayama – Fukayama , treno locale, 980 Yen
  • Fukayama – Hiroshima , treno locale, 1900 Yen
  • Hiroshima – Mijajima, treno locale e ferry, sui 2000 Yen
  • Hiroshima – Tokyo ,bus notturno, 8900 Yen

Considerando qualche arrotondamento, diciamo che per viaggiare in Giappone 21 giorni abbiamo speso circa 40000 Yen, cioè 400 dollari americani (uso il dollaro US perchè il cambio con lo Yen è più immediato, 1 USD = circa 100 Yen). Considero 21 giorni perchè siamo stati a Tokyo parecchio all’inizio del viaggio, utilizzando la metro locale.

Rispetto ai circa 600 Yen che avremmo speso col Pass, è un risparmio notevole!

Quindi diciamo che per decidere se comprarlo dovete tenere in mentre tre cose:

  • il vostro budget
  • quanto tempo starete in Giappone
  • come vi piace viaggiare:veloci o lenti, organizzati o flessibili

A conti fatti, il Rail Pass fa risparmiare solo se avete intenzione di spostarvi con lo shinkansen. Se avete pazienza e voglia di prendere treni e bus locali, facendo qualche cambio, potete abbattere notevolmente i vostri costi. Prenotare lo shinkansen senza il Pass costa un sacco!

Il Pass conviene se si ha a disposizione un periodo di tempo ristretto, e in questo arco di tempo si vuole mettere dentro il più possibile: esempio, fare in due settimane Tokyo, Kyoto, Osaka, Hiroshima, sarebbe impensabile senza usare lo shinkansen. Ma se avete un po’ più di tempo, e se siete i tipi del “mi godo meglio un posto, stando qualche giorno in più” invece del “ho più tempo, vedo più cose” allora il Pass non vi conviene: il Pass conviene se NON state diversi giorni nel diversi posti, se viaggiate veloci stando una notte in ogni posto (es: a Takayama e Kanazawa), e se volete spostarvi velocemente da un posto all’altro.

Inoltre, se viaggiate low-cost i bus notturni vi permettono di risparmiare il costo di una notte in albergo.

Non ultimo, è da considerare quanto vi va di sforzarvi un attimo a capire come raggiungere la destinazione successiva. Noi abbiamo trovato “difficoltà” solo nel prenotare il bus da Kanazawa a Kyoto: cercavamo di prenotarlo qualche giorno in anticipo perchè essendo la settimana di altissima stagion tutto era strapieno (treni, bus, holet, ostelli), ma i siti erano tutti in giapponese, e facendo qualche chiamata nessuno parlava inglese. Così alla fine l’abbiamo prenotato direttamente a Kanazawa, scoprendo che c’erano ben 2 compagnie che facevano la stessa tratta, con diverse corse giornaliere. Easy mate :) Il resto degli spostamenti sono stati di una facilità estrema, gli uffici informazioni hanno sempre le info e le mappe per i posti più visitati, e nelle stazioni c’è sempre almeno un impiegato che parla inglese. E anche quando non c’è, il linguaggio universale del dito che punta la mappa risolve tutto, grazie all’infinita pazienza del tipico impiegato giapponese :)

Il Pass conviene se volete andare da A a B senza pensare a nulla, senza interpretare le tabelle dei treni, senza fare cambi. Se avete un minimo di flessibilità e non vi disperate nel fare qualche cambio, cambia tutto (e cambiare treno spesso vuol dire semplicemente andare nel binario accanto, mica attraversare al stazione).

Mi sa che lo shinkansen lo proviamo in Cina, che è più economico ;)

Commenti su Facebook

commento

EffeFemmina

Francesca V., 30 anni. Insieme a Francesco (la EffeMaschio) decide di mollare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo...Ed è li che inizia l'avventura che raccontiamo in questo blog... ;)

You may also like...

Cosa ne pensi?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: