L’acqua calda può uccidere

Vedete quest’oggetto bianco nella foto? Sembra innocuo vero? Invece no. Si chiama “doccia killer”.

image

Probabilmente vi sarà capitato di incontrarla, mentre viaggiavate in Asia o Sud America, o a Cuba. Se non l’ avete mai vista,sappiate che e’ un aggeggio elettronico che serve per riscaldare l’ acqua, in assenza di caldaie, scaldabagni o pannelli solari. Figo, pensate. L’ ho pensato anche io la prima volta che l’ho vista e usata. Poi ho cominciato a insospettirmi vedendole arrangiate nei modi più disparati,con impianti elettrici non proprio in sicurezza, ossia fili volanti e scoperti. E pensavo diffidente “Ma saranno sicuri questi cosi, cosi vicini all’acqua e immersi nel vapore della doccia?”. Nel dubbio, evitavo di usarli.

Che e’ semplice se sei ai tropici e fuori ci sono 30 gradi, un po’ meno se sei in Bolivia e ce ne sono 5.

Fino al giorno che quell’aggeggio ha rischiato di uccidermi a Cuzco,in Peru’.

In parole povere: il flusso d’ acqua si e’ fermato all’ improvviso, e prima che io potessi chiudere il rubinetto l’ aggeggio malefico ha cominciato a far uscire vapore bollente stile gayser,e poi, surriscaldato, ha preso fuoco. Giuro, una fiammata. Io nel frattempo ho chiuso il rubinetto e sono fuggita, sbattendo su EM che per chissà quale motivo aveva chiuso a chiave la porta del bagno (senza ragione, visto che nell’appartamento c’ eravamo solo noi 2). Entrambi scioccati. Merda merda merda.

Da allora non le usiamo più, e in Costa Rica abbiamo ripreso l’ abitudine di fare la doccia fredda: rinfrescante e sicura. La doccia killer non l’avevamo nemmeno mai vista, gli ostelli e piccoli hotel che abbiamo usato non hanno acqua calda, comfort che si paga (leggi: categoria superiore).

Fino all’arrivo a Bahia Drake, dove lei e’ tornata. E mi ha fregata di nuovo. Il primo giorno tutto apposto, ho aperto l’acqua ed e’ uscita fredda…fiuuu, ho pensato, per fortuna e’ spenta. E nella mia testa ho annotato che il simboletto era posizionato sul simbolo “bolla scura”. Il giorno dopo invece ho aperto e…acqua.calda. Merda, ho pensato…ed era strano, perche l’ interruttore era come il gg prima, sulla bolla scura!! Ma che cavolo…. Ho continuato a lavarmi, diffidente, aprendo poco il rubinetto, cercando di non pensarci e di godermi le prime gocce calde nelle ultime 2 settimane. Fino a quando l’acqua si e’ interrotta improvvisamente e… thank God nessuna fiammata stavolta, si e’ solo staccato il filo bianco. Ma mi e’ bastato per scappare nella doccia degli uomini, tutta insaponata, dopo che EM mi ha assicurato che quello non funzionasse. Si,perche’ la merda mi ha presa a tradimento: mi sembrava spenta perché nella stessa posizione del giorno prima (sulla bolla scura), ma non avevo considerato l’interruttore sopra, che evidentemente qualcuno aveva acceso…perche’ bolla scura equivale ad acqua calda, il gg prima e nel bagno maschile era semplicemente tutto disattivato!!

Ti odio, maledetta. Se la vedete state attenti, sappiate che l’ acqua calda può uccidere.

Commenti su Facebook

commento

EffeFemmina

Francesca V., 30 anni. Insieme a Francesco (la EffeMaschio) decide di mollare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo...Ed è li che inizia l'avventura che raccontiamo in questo blog... ;)

You may also like...

Cosa ne pensi?