Sognando il cocomero

Noi Italiani stentiamo a credere che non ovunque il 15 Agosto si passi a mangiare anguria o in ammollo in una spiaggia affollata…ieri la mia famiglia ci chiedeva se veramente oggi dovessimo andare a lavorare. E io lo chiedevo a me stessa, stamattina, se non fosse il caso di inviare un’email dove dicevo di essere in ferie, oggi: in ferie per solidarieta’ nazionale.

Invece a lavoro ci sono dovuta andare…e alla fine di una lunga e intensa giornata con EffeMaschio siamo andati a festeggiare il nostro Ferragosto, finendo al ristorante afghano (dove eravamo gia’ stati, e che ci piace da impazzire). Avevamo pensato di andare a mangiare sul mare, ma per arrivare sulla baia da dove lavoro io dovrei attraversare tutta la citta’, e ci e’ passata la voglia….e l’idea di fare un falo’ non e’ proprio percorribile, visto che ci sono meno di 10 gradi fuori, e penso ci ritirino il visto se proviamo ad accendere un fuoco. Cosi niente anguria, niente spiaggia, niente mare, niente falo’, niente fuochi d’artificio dal Gianicolo, niente cocktail dai nomi caraibici. Il nostro Ferragosto down-under ha solo una cosa in comune con quello italiano: cibo a volonta’. Ci piace trattarci bene, e oggi a lavoro tutti sbavavano sui miei leftover di papardelle ai funghi ;)
(ps: mi chiedevano increduli: ma le hai fatte tu??? ahahah)

Potremmo anche andare domani a fare l’aperitivo di Ferragosto a base di gnocchi in un locale italiano del CBD, ma mi sa che certe tradizioni e’ meglio onorarle a casa propria, la sagra dello gnocco a Melbourne..diciamocelo: non si puo’ sentire.
Visto l’andazzo del nostro Ferragosto siamo entrati inv ersione nostalgica, ed abbiamo pensato a cosa facevamo a ferragosto nell’altro emisfero. E quindi:

  • Ferragosto 2009: eravamo in Sardegna a mollo nelle acque delle cale del golfo di Orosei, a sentire i Subsonica a rocce Rosse ad Arbatax, a gironzolare per una Cagliari deserta e bella…strafigo :)
    ferragosto4
    ferragosto2
  • Ferragosto 2010: Sabaudia, campeggiando nel terrazzo del fratello di EffeMaschio. La casa era piena di gente, e non c’era spazio per noi dentro…e noi risolviamo la cosa facilmente: piazziamo la tenda in terrazzo. Gavettoni a non finire, e piscina gonfiabile….la dolce vita ;)
  • ferragosto2010
  • Ferragosto 2011: in ristretezze economiche da Monetorium, ci dobbiamo accontentare del mare di Ostia, che mette tristezza solo a dirlo. Fuochi d’artificio al Gianicolo, e poi serata sul terrazzo di casa nostra a goderci il silenzio e la pace di Roma deserta. Candele, sdraio, e drink casalinghi: cosa vuoi di piu’ dalla vita?
  • ferragosto2011
  • Ferragosto 2012: non ricordiamo esattamente, ma ci pare fossimo in Canada, dentro a una pubblicita’ del Mulino Bianco: una casetta di legno sulla spiaggia,la terrazza sul lago,  il lago immenso, i boschi, la luce bellissima sul lago dell’alba e del tramonto,…e chiacchiere, bellissime persone.
  • IMG_1986.JPGIMG_1987.JPGIMG_2212.JPG

Ed ora invece sul divano, alle prese col nostro libro…riscaldamento acceso, e vestiti invernali.

ferragosto

Diciamocelo, aspettiamo che torni l’estate: a noi ha fatto male non vivere l’inverno per un anno, e se anche questo inverno non e’ poi cosi rigido (se togli il vento da Antartica), sempre inverno e’.

Quindi il prossimo sogno nel cassetto e’ ufficialmente il seguente: andare a vivere sul mare, in un paese dove la temperatura non scenda mai sotto i 15 gradi. Dove si mangi cocomero tutto l’anno. Sapevatelo.

Commenti su Facebook

commento

EffeFemmina

Francesca V., 30 anni. Insieme a Francesco (la EffeMaschio) decide di mollare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo...Ed è li che inizia l'avventura che raccontiamo in questo blog... ;)

You may also like...

6 Responses

  1. Adalberto scrive:

    sante parole! l’inverno dovrebbe durare giusto giusto la settimana di natale! neve, gelo etc… dopo sole e 25 gradi! eheehh
    ciao ragazzi buon proseguimento! ;)

    • EffeFemmina scrive:

      bravo, giusto quel freddo che ti fa stare in casa a mangiare….per gustarsi il camino un poco. Poi basta, primavera. Il freddo fa ingrassare, uccide i rapporti sociali, istiga alla solitudine….è una calamità!

  2. mica scrive:

    Per solidarietà vi dico che noi il ferragosto lo passiamo in autostrada…::

  3. Adalberto scrive:

    …io a casa!
    a quasi dimenticavo… qui in questa perdona e puzzolente città (milano), il cocomero è venduto al grammo. Come l’oro! No comment

    • EffeFemmina scrive:

      ahahah Adalberto, ti mancano le bancarelle che ti vendono la cassa intera? quelle sulle strade statali…penso che non sia una cosa solo del SUd, ma che sia in tutta Italia…anche a ROma…eccetto Milano, Milano è vip :P

Cosa ne pensi?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: