Encefalite Giapponese

L’encefalite giapponese è una malattia infiammatoria acuta  del sistema nervoso centrale (comprendente cervello, cervelletto e midollo spinale ), causata da un virus appartenente al genere Flavivirus.

E’ diffusa nelle zone rurali dell’Asia Orientale, dal Sub-continente indiano fino alle Filippine e al Giappone, e di parte dell’Oceania.

La grande maggioranza delle infezioni causa sintomi di lieve entità o addirittura nessun sintomo,  in alcuni casi (da 1 a 25 su 1000) evolve in malattia sintomatica. L’encefalite giapponese è una malattia importante,  nel 30% dei casi è mortale, è porta a danni neuropsichiatrici permanenti in quasi la metà dei casi di guarigione.

Il virus viene trasmesso all’uomo dalla puntura di zanzare infette del genere culex , non si trasmette da uomo ad uomo.

La prevenzione dell’infezione è basata sia su misure di protezione personale  e ambientale, che soprattutto dall’immunoprofilassi con vaccino specifico (nome commerciale IXIARO ), ora disponibile anche presso gli ambulatori vaccinali della ASL Roma D.

Il vaccino è indicato nell’immunizzazione attiva contro l’encefalite giapponese nei soggetti di età pari o superiore ai 18 anni.

Il suo utilizzo deve essere considerato nelle persone che hanno in previsione di soggiornare o compiere un viaggio nelle aree in cui il virus è endemico ( comune ) o epidemico ( stagionale ), specialmente durante la stagione della trasmissione.

Viene somministrato per iniezione intramuscolare nel muscolo deltoide.

La vaccinazione primaria consiste in 2 dosi, da eseguire a distanza di 28 giorni l’una dall’altra.

Per avere una protezione ottimale, la seconda dose dovrebbe essere praticata una settimana prima dell’eventuale esposizione al virus dell’encefalite giapponese.

Profilo di sicurezza e tollerabilità: possibili effetti indesiderati locali includono gonfiore, indurimento e arrossamento nella sede di iniezione. Altri sintomi, quali cefalea, dolore muscolare o sintomi simil-influenzali, reazioni allergiche  si sono verificati raramente e IXIARO ha mostrato un profilo di sicurezza e tollerabilità simile al placebo

Commenti su Facebook

commento

EffeMaschio

Francesco M., 31 anni, Informatico. Insieme a Francesca (la EffeFemmina) decide di mollare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo...Ed è li che inizia l'avventura che cerchiamo di raccontare in questo blog... ;)

You may also like...

Cosa ne pensi?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: