Buon anno, Happy new year

(dalla scatola: i post scritti e mai pubblicati!)

Buon anno rimanenti lettori di questo sgangherato blog!

e cosi alla fine abbiamo salutato questo anno …come definirlo? incredibile? triste? sfigato? peggiore?

Peggiore della storia mi e’ sempre sembrato esagerato considerato che siamo si durante una pandemia epocale, ma non siamo manco in guerra. E ho trovato brilliante questo documentario, per come inizia: al tavolo commensali da diverse epoche storiche, Anna Frank, un contadino del 536 DC, un aborigeno australiano del 1788, e un uomo del 2020. E le nostre lamentele epr quest’anno pieno di disastri naturali, di forza della polizia, di discriminazioni, sembrano un tantino esagerate.

E’ stato comunque un anno abbastanza da schifo, diciamocelo.

Non mi manchera’ l’ansia di quest’anno. L’ansia dell’essere tagliata lontana dalla mia famiglia d’origine, privata del consolante pensiero che male che vada si puo’ sempre salire su un aereo…ora che sugli aerei si sale solo con un permesso speciale. E la cosa piu’ difficile di tutte, mascherare quest’ansia con i bambini, cercando di essere sempre positivi, e sereni, per tenerli immuni dalle nostre preoccupazioni. Anche durante il lockdown

E quando guardo indietro alle foto di quest’anno sorrido, che momenti belli ce ne sono stati tanti, solo in modi diversi da quelli a cui siamo abituati. Pochissimi viaggi, pochisismi contatti con gli amici…ma tanti momenti belli tra di noi.

Ho contato che quest’anno ho passato 105 giorni con i miei genitori. Non succedeva da quando ero alle superiori, probabilmente! Penso di averli visti piu’ io quest’anno, che mia sorella che abita a 2 ore da loro 🙂 E vuol dire che sono stati 105 giorni anche con i bambini. Il legame tra loro e’ speciale. E’ speciale quando nonni e nipoti vivono sotto lo stesso tetto, e i nonni diventano parte integrante della loro vita, non solo un posto dove andare a pranzo la domenica. Daniel li adora in modo indiscriminato, l’altro giorno al telefono ha detto:

“Dai nonni vaccinatevi, cosi il giorno dopo fate le valigie e venite a trovarci in Australia!” <3

Ci sono stati un sacco di picnic, e pedalate, e abbiamo scoperto un bellissimo parco lungo il fiume vicino a casa.

NOTA: e’ il 25 Marzo 2021, ho appena ritrovato questo post iniziato ma non finito. E non riesco ad aggiungerci nulla, che questo 2021 non si sa dovre’ andra’ a parare…tra la terza ondata in EUropa, i vaccini che qui non decollano come dovrebbero, i confini ancora chiusi, sensa speranza che aprano a breve causa varianti. Pero’ noi viviamo covid-free, siamo fortunati, tutto e’ quasi tornato alla normalita’, ci vogliono anche indietro negli uffici. Il resto del mondo, invece, continua a bruciare…e fa male, anche nella nostra tranquillita’. Fa male sentirsi privilegiati e seclusi. Passera’, aspettiamo, e incrociamo tutto quello che possiamo incrociare

EffeFemmina

Francesca V., 30 anni. Insieme a Francesco (la EffeMaschio) decide di mollare tutto e partire per un viaggio intorno al mondo...Ed è li che inizia l'avventura che raccontiamo in questo blog... ;)

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: